Libri più scaricati

Ecco la classifica dei 20 libri più scaricati.

ROWLING JOANNE K.: 6° - HARRY POTTER E IL PRINCIPE MEZZOSANGUE

Risguardo di copertina

alla fine dello scorso volume, abbiamo lasciato harry potter sconvolto, solo e preoccupato. il suo amato padrino sirius black è morto, e le parole di albus silente sulla profezia gli confermano che lo scontro con lord voldemort è ormai inevitabile. niente è più come prima: l'ultimo legame con la sua famiglia è troncato, perfino hogwarts non è più la dimora accogliente dei primi anni, mentre voldemort è più forte, crudele e disumano che mai. harry stesso sa di essere cambiato. la frustrazione e il senso di impotenza dei quindici anni hanno ceduto il posto a una fermezza e a una determinazione diverse, più adulte. nella sesta e penultima avventura di harry potter, j.k. rowling arricchisce il suo scenario di indizi e segreti stupefacenti; sospetti e verità che non offrono risposte ma moltiplicano gli enigmi; nuovi personaggi e nuove magie ma anche inattese rivelazioni su personaggi già noti. mescolando la suspense dell'indagine con la passione dell'amore adolescente, "harry potter e il principe mezzosangue" avvince il lettore e lo lascia, stregato, in attesa dell'ultimo atto.

ROWLING JOANNE K.: 5° - HARRY POTTER E L'ORDINE DELLA FENICE - 2 PARTE

Risguardo di copertina

quindicenne alle prese con improvvisi scoppi d'ira, la voglia di cambiare il mondo e le prime, cocenti, passioni amorose, harry potter sta per tornare alla scuola di alta stregoneria di hogwarts, dove frequenterà il quinto anno. già infastidito dalle noie adolescenziali, il ragazzino è reduce da una noiosa estate con gli spregevoli dursley e non vede l'ora di tornare nella movimentata vita degli apprendisti maghi. e, di certo, le avventure non mancheranno... tessendo un'altra stupefacente trama, joanne k. rowling, questa volta dà voce alle inquietudini dell'adolescenza, mettendo in guardia contro la stupidità del potere e di chi lo usa per combattere il talento, il coraggio, la fantasia e la diversità.

OMERO: L'ODISSEA (RAI)


ROWLING JOANNE K.: 4° - HARRY POTTER E IL CALICE DI FUOCO - 2 PARTE

Risguardo di copertina

la trama di harry potter e il calice di fuoco incomincia là dove si era concluso il romanzo precedente. il piccolo mago è ormai cresciuto; ha compiuto quattordici anni e si appresta a cominciare il suo quarto anno da studente alla scuola di alta stregoneria di hogwarts. non vede l'ora di rincontrare i suoi amici ron e hermione e di rituffarsi nel fantastico mondo dominato da incantesimi, pozioni, formule magiche, scope volanti, animali stravaganti, eccentrici insegnanti, ma la sorte gli riserva non poche sorprese. tra queste la coppa del mondo di quidditch, (uno spericolato sport magico che si gioca a cavallo di sfreccianti manici di scopa) e il torneo tremaghi, una competizione internazionale di magia che vede la partecipazione dei campioni portacolori delle più rinomate scuole del mondo: beauxbatons, durmstrang e hogwarts. la gara è riservata ai ragazzi maggiori di diciassette anni e harry, ancora troppo piccolo, ne è escluso. ma il destino non può fare a meno di tessere la sua trama e voldermort, l'eterno nemico, gli darà una mano. l'ombra oscura del "signore del male" è ancora in agguato e il suo scopo sempre lo stesso: eliminare il piccolo eroe. riuscirà harry a sopravvivere?la lotta tra il bene e il male è anche questa volta al centro della trama bene orchestrata da joanne rowling e domina fino al finale.

ROWLING JOANNE K.: 4° - HARRY POTTER E IL CALICE DI FUOCO - 1 PARTE

Risguardo di copertina

la trama di harry potter e il calice di fuoco incomincia là dove si era concluso il romanzo precedente. il piccolo mago è ormai cresciuto; ha compiuto quattordici anni e si appresta a cominciare il suo quarto anno da studente alla scuola di alta stregoneria di hogwarts. non vede l'ora di rincontrare i suoi amici ron e hermione e di rituffarsi nel fantastico mondo dominato da incantesimi, pozioni, formule magiche, scope volanti, animali stravaganti, eccentrici insegnanti, ma la sorte gli riserva non poche sorprese. tra queste la coppa del mondo di quidditch, (uno spericolato sport magico che si gioca a cavallo di sfreccianti manici di scopa) e il torneo tremaghi, una competizione internazionale di magia che vede la partecipazione dei campioni portacolori delle più rinomate scuole del mondo: beauxbatons, durmstrang e hogwarts. la gara è riservata ai ragazzi maggiori di diciassette anni e harry, ancora troppo piccolo, ne è escluso. ma il destino non può fare a meno di tessere la sua trama e voldermort, l'eterno nemico, gli darà una mano. l'ombra oscura del "signore del male" è ancora in agguato e il suo scopo sempre lo stesso: eliminare il piccolo eroe. riuscirà harry a sopravvivere?la lotta tra il bene e il male è anche questa volta al centro della trama bene orchestrata da joanne rowling e domina fino al finale.

ROWLING JOANNE K.: 5° - HARRY POTTER E L'ORDINE DELLA FENICE - 1 PARTE

Risguardo di copertina

quindicenne alle prese con improvvisi scoppi d'ira, la voglia di cambiare il mondo e le prime, cocenti, passioni amorose, harry potter sta per tornare alla scuola di alta stregoneria di hogwarts, dove frequenterà il quinto anno. già infastidito dalle noie adolescenziali, il ragazzino è reduce da una noiosa estate con gli spregevoli dursley e non vede l'ora di tornare nella movimentata vita degli apprendisti maghi. e, di certo, le avventure non mancheranno... tessendo un'altra stupefacente trama, joanne k. rowling, questa volta dà voce alle inquietudini dell'adolescenza, mettendo in guardia contro la stupidità del potere e di chi lo usa per combattere il talento, il coraggio, la fantasia e la diversità.

RIORDAN RICK: PERCY JACKSON E GLI DEI DELL'OLIMPO: IL LADRO DI FULMINI

Risguardo di copertina

percy jackson non sapeva di essere destinato a grandi imprese prima di vedere la professoressa di matematica trasformarsi in una furia per tentare di ucciderlo. le creature della mitologia greca e gli dei dell'olimpo, in realtà, non sono scomparsi ma si sono semplicemente trasferiti a new york, più vivi e litigiosi di prima. tanto che l'ultimo dei loro bisticci rischia di trascinare il mondo nel caos: qualcuno ha rubato la folgore di zeus, e qualcuno dovrà ritrovarla entro dieci giorni. sarà proprio percy a dover indagare sull'innocenza di poseidone, dio del mare e padre perduto, che l'ha generato con una donna mortale facendo di lui un semidio. nuove gesta e antichi nemici lo aspettano, e non saranno solo lo sguardo di medusa e i capricci degli dei ad ostacolare la ricerca della preziosa refurtiva, ma le parole dell'oracolo e il suo oscuro verdetto: un amico tradirà, e il suo gesto potrebbe essere fatale... età di lettura: da 12 anni.

ROWLING JOANNE K.: 7° - HARRY POTTER E I DONI DELLA MORTE

Risguardo di copertina

"mi apro alla chiusura": è uno dei tanti enigmi lasciati da silente con cui harry potter deve confrontarsi in questo ultimo, settimo libro. e anche la saga stessa, nel giungere alla propria fine, si apre a sorpresa su nuovi mondi, nel passato e nel futuro: getta la luce della meraviglia su dettagli, personaggi ed eventi che pensavamo di conoscere già, rivelandone segreti e significati profondi. insieme a harry, nella sua disperata ricerca della verità, ripercorriamo le avventure apparentemente già vissute, riviviamo piccoli fatti e grandi eventi, seguendo il filo della consapevolezza che si dipana e si acuisce in un crescendo di colpi di scena, perdite e conquiste. la conclusione, potente e delicata, piena di luce e vapore, fa venire voglia di rileggere tutto daccapo, per arrivare a chiudere il cerchio. mai come in questo libro j.k. rowling dimostra la sua prodigiosa capacità di sorprendere i lettori, di alimentare un fuoco d'artificio che a dieci anni dalla sua prima rivelazione non cessa di lasciarci ammaliati.

ROWLING JOANNE K.: 3° - HARRY POTTER E IL PRIGIONIERO DI AZKABAN


ROWLING JOANNE K.: 2° - HARRY POTTER E LA CAMERA DEI SEGRETI


FERRANTE ELENA: L'AMICA GENIALE VOL.1

Risguardo di copertina

il romanzo comincia seguendo le due protagoniste bambine, e poi adolescenti, tra le quinte di un rione miserabile della periferia napoletana, tra una folla di personaggi minori accompagnati lungo il loro percorso con attenta assiduità. l'autrice scava nella natura complessa dell'amicizia tra due bambine, tra due ragazzine, tra due donne, seguendo la loro crescita individuale, il modo di influenzarsi reciprocamente, i buoni e i cattivi sentimenti che nutrono nei decenni un rapporto vero, robusto. narra poi gli effetti dei cambiamenti che investono il rione, napoli, l'italia, in più di un cinquantennio, trasformando le amiche e il loro legame. e tutto ciò precipita nella pagina con l'andamento delle grandi narrazioni popolari, dense e insieme veloci, profonde e lievi, rovesciando di continuo situazioni, svelando fondi segreti dei personaggi, sommando evento a evento senza tregua, ma con la profondità e la potenza di voce a cui l'autrice ci ha abituati. si tratta di quel genere di libro che non finisce. o, per dire meglio, l'autrice porta compiutamente a termine in questo primo romanzo la narrazione dell'infanzia e dell'adolescenza di lila e di elena, ma ci lascia sulla soglia di nuovi grandi mutamenti che stanno per sconvolgere le loro vite e il loro intensissimo rapporto.

ZUSAK MARKUS: IL PONTE D'ARGILLA

Risguardo di copertina

c'erano stati anche un nonno con la passione per i miti greci, una nonna e la sua macchina da scrivere, un pianoforte consegnato nel posto sbagliato, una ragazza con le lentiggini che amava le corse dei cavalli, e un padre che, dopo la morte della moglie, aveva abbandonato i suoi cinque figli: matthew, rory, henry, clay e tommy. i fratelli dunbar. costretti a vivere soli, e a definire da soli le regole della propria esistenza. e quando il padre tornerà sarà clay l'unico dei fratelli che accetterà di aiutarlo e costruire con lui un ponte, concreto e metaforico nello stesso tempo: lo farà per la sua famiglia, per il loro passato, per il loro futuro, per espiare le colpe, per affrontare il dolore. lo farà perché lui è l'unico che conosce tutta la storia, e per questo è obbligato a sperare. ma fino a che punto clay potrà portare avanti la più difficile di tutte le sue corse? quanti degli ostacoli che la vita gli ha posto davanti riuscirà a superare? quanta sofferenza può sopportare un ragazzo? dodici anni dopo storia di una ladra di libri, markus zusak torna con un romanzo di lancinante bellezza, che non ha paura di commuovere e che lo conferma come uno dei più importanti autori della scena letteraria mondiale: la storia di clay, dei suoi fratelli e della sua famiglia è di quelle destinate a incidere a lungo nell'immaginario collettivo, per la densità di vita e sentimenti, per il racconto travolgente, per la voce acuta, calda e suggestiva.

BACH RICHARD: IL GABBIANO JONATHAN LIVINGSTON


ERVAS FULVIO: FINCHE' C'E' PROSECCO C'E' SPERANZA

Risguardo di copertina

ferragosto di fuoco per l'ispettore stucky: in gita tra le colline del prosecco con le belle vicine di casa, si sveglia in un letto non suo, in posizione non consona. unica certezza, le stelle. di ritorno a treviso, cercando conforto tra i calici, trova il suo oste di fiducia malinconico: non si capacita del suicidio plateale del conte ancillotto, fornitore di vini d'eccellenza. perché dovrebbe suicidarsi, un uomo che ama le donne, camminare, guardare il fuoco e, naturalmente, il vino? mentre stucky indaga a modo suo, conversando con la governante, l'amante a cottimo e il prete, piomba in paese celinda salvatierra, tellurica come le terre andine da cui proviene. è l'unica erede del conte ancillotto, e semina il panico tra i viticoltori minacciando di sradicare le vigne per impiantare filari di banani a perdita d'occhio. in una notte di temporale, tre colpi di pistola si confondono con i tuoni. l'ingegner speggiorin, direttore del cementificio, cade nel fango per sempre. stucky intravede i soliti intrighi mondani dietro queste morti innaturali - corna, rivalità, vendetta - ma sa che la vera risposta è nei gas, nel vento. nelle bollicine del prosecco, nella polvere che si innalza dai camini del cementificio e si posa su insalate, acque, grappoli dorati. nella ruggine che il matto del paese gratta sulle tombe dei concittadini, impartendo benedizioni, ma anche "fragnoccole a destra e a sinistra con palo di robinia...". prefazione di margherita hack.

KUTSCHER VOLKER: BABYLON-BERLIN

Risguardo di copertina

berlino, 1929. la capitale tedesca è una città sull'orlo dell'abisso, dove covano tutte le tensioni, tutte le angosce e tutte le deliranti ambizioni di un paese uscito a pezzi dalla guerra. rivendicazioni operaie, complotti ultrareazionari, lotte politiche creano un cocktail micidiale in quella che è la più americana delle metropoli europee. il giovane commissario gereon rath, appena arrivato da colonia, oltre che con la frenesia della città deve vedersela con la propria insofferenza per essere stato confinato alla buoncostume. mettere in gabbia prostitute che sui set pornografici si accoppiano con i sosia della defunta grandezza prussiana - dall'ex imperato-re guglielmo ii a federico il grande al generale hindenburg - non è esattamente la sua aspirazione. mentre gereon e la sua squadra si immergono nella vita notturna popolata di night clandestini per ogni gusto, di coca e traffici illeciti, scoppia qualcosa di simile a una guerra civile. il primo maggio i comunisti infrangono il divieto di manifestare e su interi quartieri popolari cala uno stato d'assedio, alla fine del quale i morti si contano a decine, quasi tutti vittime di pallottole partite da armi della polizia. i giornali parlano con sdegno di "maggio di sangue". il prefetto cerca di sviare l'attenzione sul caso di un misterioso omicidio: da un canale è stata ripescata un'auto di lusso con al volante un uomo in abiti elegantissimi, le mani maciullate in seguito a torture. segni d'identità: nessuno. testimoni: zero.

HIROMI KAWAKAMI: LA CARTELLA DEL PROFESSORE

Risguardo di copertina

tsukiko ha poco meno di quarant'anni. vive sola, e dopo il lavoro frequenta uno dei tanti piccoli locali di tòkyo dove con una modica spesa si possono mangiare ottimi manicaretti e bere qualche bicchiere di birra o di sake. e un'abitudine molto diffusa fra gli uomini della metropoli, meno fra le donne. in una di queste occasioni incontra il suo insegnante di giapponese, che riconosce, malgrado i tempi del liceo siano ormai lontani, quando lo sente ordinare le stesse pietanze. tsukiko e il prof, come lei lo chiama, iniziano a parlare e trovano subito un'intesa nella loro passione per il cibo. i tanti manicaretti della delicata cucina giapponese accompagnano gli incontri mai programmati, ma non per questo meno frequenti, di due persone cosi diverse eppure simili nella quieta accettazione della propria solitudine, e ogni incontro rappresenta un impercettibile avvicinamento, serve a chiarire dubbi e fraintendimenti. ma la donna fatica a trovare una sua dimensione adulta, e il professore - che è vedovo e ha settanta anni - non riesce a uscire dal suo passato di marito e insegnante. arriva la stagione dei funghi, le ferie di capodanno passano senza allegria, poi fioriscono i ciliegi, si organizza una gita che delude le aspettative e termina, come tante serate, nel torpore dell'alcol... trascorrono cosi due anni. e dopo infiniti appuntamenti, giunge il momento in cui il prof vince il pudore e chiede a tsukiko se accetterebbe di frequentarlo "con la prospettiva di stringere una relazione amorosa"

LIGABUE LUCIANO: FUORI E DENTRO IL BORGO

Risguardo di copertina

quando torna al borgo, il cantante trova virus e savana, spiura e genova, pluto e cosmo, cico, tondo e il condor, e athos "prugna", il boss del liscio, come dire l'altra faccia della musica (e della cultura) popolare di questa incredibile terra "tra la via emilia e il west"; ma trova anche finalmente i ritmi per concentrarsi su se stesso. si tratta dell'esordio narrativo dell'artista: c'é il cantante che si scopre "narratore delle pianure", ma anche il musicista di successo che si racconta dietro le quinte. e poi: riflessioni sotto forma di poesia, i testi delle canzoni che più e meglio si amalgamano col clima di questo retroterra, elvis, i rem, pier vittorio tondelli.

NESBO JO: 08° ROMANZO DELLA SERIE HARRY HOLE - IL LEOPARDO

Risguardo di copertina

le prime vittime sono due donne. ritrovate con ventiquattro ferite identiche in bocca. morte soffocate nel loro sangue, dopo una agonia atroce. omicidi studiati, efferati, che seguono un rituale. la polizia criminale di oslo sa di avere un solo uomo che può risolvere il caso. harry hole, alcolista, uomo rude e solitario, inviso a molti. ma hole si è rintanato a hong kong, tra le fumerie d'oppio, per lavare via i ricordi. sa fin troppo bene che, per risolvere l'ultimo caso, ha messo in pericolo di vita l'unica donna che ha mai davvero amato. e solo quando lo informano che il padre è moribondo in ospedale, harry hole decide di tornare a oslo. tra le vittime non c'è in apparenza alcun legame, ma hole subito ne trova uno. tutte quante hanno trascorso una notte in un isolato rifugio di montagna. e qualcuno, qualcuno capace di un odio lucido e selvaggio, adesso sta braccando gli ospiti di quella notte, uno per uno...

DI FULVIO LUCA: LA FIGLIA DELLA LIBERTA' - PARTE 1

Risguardo di copertina

raechel, sguardo vispo nascosto da un cespuglio di ricci scuri e crespi, sogna di diventare libraia, nonostante nel suo villaggio, sepolto dalla neve della steppa russa, alle ragazze non sia permesso neanche leggere. rosetta ha ereditato un pezzo di terra, ma subisce ogni giorno le angherie dei suoi compaesani, convinti che una donna sola e bella non possa restare troppo tempo senza un marito a cui sottomettersi. rocco, figlio di un uomo d'onore, è costretto a una scelta: se non vuole morire, deve diventare anche lui un mafioso. tutti e tre sanno che c'è un solo modo per essere liberi: fuggire, scappare lontano, al di là dell'oceano. arrivano a buenos aires per ricominciare, ma l'argentina è terra di nessuno: per sopravvivere, gli emigranti accettano anche ciò che sembra inaccettabile, e sono le donne a pagare il prezzo più alto, in una città piena di uomini soli e senza scrupoli. tra le grida del porto e i vicoli del barrio si annidano pericoli e fantasmi del passato, ma raechel, rocco e rosetta sono pronti a tutto: inganni, travestimenti, loschi affari e fughe rocambolesche, per salvarsi ancora una volta e ricominciare, finalmente, a vivere senza paura. «la figlia della libertà» ci conferma lo straordinario talento del narratore luca di fulvio, l'autore italiano più venduto in germania, con oltre tre milioni di copie. un romanzo che è soprattutto un'esperienza di lettura irresistibile, che ci trascina, pagina dopo pagina, in un'avventura unica e spettacolare.

TRICHES LETIZIA: QUEL BRUTTO DELITTO DI CAMPO DE' FIORI

Risguardo di copertina

roma, marzo 1967. arianna baltusi, una ragazzina di dieci anni, esce per recarsi a una lezione di musica, nella zona di campo de' fiori. non farà mai ritorno a casa. prove e testimonianze portano all'arresto di un amico di famiglia: l'artista ottavio conti, che dopo poco tempo si impicca in carcere, senza aver mai confessato il delitto e senza che il cadavere sia stato ritrovato. circa vent'anni dopo, giuliano neri, restauratore fiorentino dalle capacità investigative fuori dal comune, si stabilisce per un paio di mesi a roma, per soddisfare la richiesta di un amico di vecchia data, il giudice lapo treschi. si dedicherà al restauro di un affresco conservato nella chiesa di sant'angelo in porta paradisi, vicino a campo de' fiori. l'autore dell'opera è matteo baltusi, padre della piccola arianna, morto in un tragico incidente d'auto nel 1972. proprio mentre sta lavorando al dipinto, neri si accorge di qualcosa di artefatto, uno strano stucco sulla superficie e, con l'aiuto del giovane critico d'arte anand pietracola, farà una macabra scoperta. questo è solo l'inizio di un'indagine ad alta tensione e ricca di colpi di scena che li porterà a districarsi in un groviglio di ricordi. che cosa accadde davvero in quel lontano pomeriggio di marzo?